Oratorio di San Martino
VICOLUNGO



L’oratorio č posto a sud del paese nei pressi del cimitero ove un tempo sorgeva l’antico abitato di San Martino di Zuxiana.

Č una costruzione romanica risalente al XII secolo, ad aula unica con abside semicircolare.

Originarie sono le due finestrelle centinate a feritoie e gli archetti pensili spartiti in gruppi di tre.

L’apparato iconografico dell’edificio č concentrato nella zona absidale e nei suoi lati, unici sopravvissuti al parziale crollo della chiesa avvenuto nel 1895 in seguito a una nevicata.

Nella volta trovano posto Cristo Pantocratore nella mandorla iridata, gli Evangelisti e i Simboli.

Al di sotto i Profeti, gli Apostoli e, nell’ultimo registro, le opere di Misericordia.

Ai lati dell’abside l’Arcangelo Michele e una Madonna in trono con Bambino. L’attribuzione degli affreschi non č ancora certa. Alcuni studiosi riconoscono in Giovanni e Luca De Campo gli autori delle opere che, per altro, eseguirono anche degli affreschi simili presso l’oratorio della Mora a Briona e datati 1 settembre 1463.

Nel 1995 il Comune promosse una lodevole campagna di restauri per salvare i dipinti danneggiati dall’incuria e dalle intemperie.