Coltivare l'orto: seminare, trapiantare e raccogliere

Seminare in primavera - Seminare in estate - Seminare in autunno-inverno

Quando seminare

Semine di primavera

I vecchi ortolani generalmente seminavano in luna calante la maggior parte degli ortaggi secondo il calendario riportato più sotto. Riservavano al periodo della luna crescente tutte le verdure da taglio (cicorie, biete, coste ecc.) mentre ritenevano indifferente la luna per la semina di fagioli, cornetti, piselli, ecc. Naturalmente il calendario delle semine è in stretto rapporto con l'andamento del tempo meteorologico: caldo o freddo, secco o pivoso, per cui a volte si può seminare già a fine gennaio, altre volte bisogna aspettare fine febbraio se non marzo.

Dopo i lavori preparatori, dissodamento del terreno, concimazione, livellamento, l'orto viene diviso in porzioni o aiuole. In questo caso bisogna disporre le aiuole in modo da limitare al massimo le zone d'ombra ebisogna anche praticare la rotazione delle colture evitando di coltivare gli stessi prodotti sulle medesime porzioni di terreno.

Un'altra tecnica di coltivazione, utile soprattutto quando l'orto è di ridotte dimensioni, è la consociazione cioè la coltivazione, nella stessa aiuola, di due o più prodotti che devono avere le medesime esigenze di calore e luce, di composizione del terreno ma anche caratteristiche contrastanti (nell'esempio il sedano convive con la lattuga).

Alcuni esempi di consociazione: con le cipolle si possono coltivare anche i pomodori, il sedano o le lattughe; con i pomodori si possono coltivare, fagiolini, ravanelli, finocchi; con il sedano possono coesistere lattuga, cipolla, pisello, spinacio, aglio e ravanello e con il ravanello l'aglio, la lattuga, la carota. Maggiori esempi di consociazione nella Tabella delle consociazioni allegata.

La tradizione contadina afferma che in Luna Crescente si seminano ortaggi da frutto e da foglia ma non quelli che tendono ad andare in semenza (come lattughe e spinaci); si potano gli alberi deboli; si raccolgono ortaggi da frutto (fagioli, piselli, pomodori, peperoni, cetrioli, zucchine) e da radice (barbabietola, rapa, carota, ravanello).
In Luna Calante si seminano e trapiantano ortaggi da radice, si potano alberi in pieno vigore, si raccoglie frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno).

12-18 gennaio 2011
19-31 gennaio
Seminare verdure da taglio e leguminose
Seminare su letto caldo o coperto con PVC: pomodori, melanzane, basilico, insalata di Maggio, sedani, lattuga da taglio, spinaci, radicchio da taglio e da raccolta, valerianella, lattuga a cappuccio, crescione, cavolo cappuccio.
Seminare a piena terra: fave, piselli, erba cipollina, carote, bietole da taglio, agli e cipolle invernali (se il clima non è troppo rigido)
trapiantare: aglio, bulbi di cipolla.
11-17 febbraio
18-28 febbraio
Seminare verdure da taglio e leguminose
con la luna crescente potare ribes e lamponi; con la luna piena seminare a dimora prezzemolo, cipolla, aglio e scalogno e concimare gli alberi da frutto
Seminare su letto caldo o coperto con PVC: sedano, pomodori, melanzane, basilico, cavoli estivi, cetrioli, zucchine, ravanelli, peperoni, ravanelli, porri, lattughe, meloni.
con luna calante potare e concimare ogni tipo di albero e cespuglio, in particolare peri, meli, peschi, susini, ribes, lamponi: procedete in modo deciso con le piante deboli, in modo più leggero con le piante forti.
Trapianto: bulbi di cipolla, aglio
Seminare a piena terra: piselli, fave, biete, rape, spinaci, lattughe, rucola, carote, ravanelli, prezzemolo, cicorie e radicchi, cime di rapa, cipolle

Ai primi raggi di sole e ai primi tepori di marzo germogliano nell'orto i lamponi, le more, il ribes e il rabarbaro.


Rinverdiscono, accanto alla salvia e al rosmarino, anche le nostre piante aromatiche: erba cipollina, timo, origano e finocchio selvatico.


Se avete seminato alla luna di febbraio proteggendo la semina con i fogli di PVC, verso fine marzo avrete l'insalatina, la valeriana, i primi rapanelli, saranno nati i vari cultivar di pomidoro, l'aglio sarà germogliato e così le cornette e i fagiolini.



13-18 marzo
19-31 marzo
verdure da taglio e leguminose
Semina su letto caldo o coperto con PVC: peperoni, cavoli estivi, zucchini, sedano, pomodori, melanzane
Trapianto: bulbi di cipolla
Semina a piena terra: piselli, fave, biete, prezzemolo, pomodori, zucche, cicorie, porri, zucchini, valeriana, patate, rape, spinaci, lattughe, rucola, carote, ravanelli
11-17 aprile
18-30 aprile
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: peperoni, cavoli, sedano, pomodori, cavolfiori, porri
Trapianto: pomodori, cavoli
Semina a piena terra: cipolle, piselli, fave, biete, prezzemolo, pomodori, zucche, cicorie, porri, zucchini, valeriana, patate, rape, spinaci, lattughe, rucola, carote, ravanelli, meloni, cetrioli, fagioli, indivia, basilico, scarola, fagiolini

A fine aprile il nostro orto è uscito dal periodo delle prime semine e del risveglio della natura. Il momento dei trapianti, della crescita di legumi, zucchine, insalate è giunto.I piccoli arbusti da frutto sono in fioritura e compaiono i piccoli frutti.



10-16 maggio
17-31 maggio
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: lattughe, cavoli, sedano
Trapianto: pomodori, peperoni, sedano, cavoli, melanzane
Semina a piena terra: biete, prezzemolo, zucche, cicorie, zucchine, spinaci, lattughe, rucola, carote, meloni, cetrioli, fagioli, basilico, scarola, fagiolini

A fine maggio il nostro orto incomincia a darci lattughe, legumi, zucchine, i piccoli frutti da cespuglio, altri vegetali, come i pomodori, sono in forte crescita e compaiono i frutti che tra poco inizieremo a raccogliere.





Semine in estate

Il nostro orto, all'arrivo dell'estate, è in pieno sviluppo; si raccolgono le lattughe, i piselli, presto fagiolini e cornetti, gli zucchini, e noi siamo impegnati soprattutto nella legatura dei pomodori, nelle risemine, nell'irrigazione, nelle bagnature con poltiglia bordolese. Anche in estate ci sono prodotti da seminare per il periodo autunno-invernale.

9-14 giugno
15-30 giugno
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: cavoli, sedano
Trapianto: peperoni, sedano, melanzane
Semina a piena terra: biete, prezzemolo, cicorie, zucchine, lattughe, rucola, carote, meloni, cetrioli, fagioli, basilico, scarola, endivie, cardi


A fine giugno maturano i
pomodori "Caprese"


i "Fragolino"

i "Pachino"


sono ancora verdi
i "San Marzano"

sono in piena produzione
gli zucchini

sono già nati i fagiolini
e le cornette
"Meraviglia del Veneto"


8-14 luglio
15-29 luglio
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: cavoli, carciofi
Trapianto: sedano
Semina a piena terra: finocchi, barbabietole, cipolle, biete, lattughe, rucola, endivie, carote, cicorie, remolacci, scarola, zucchine, prezzemolo, fagioli
6-12 agosto
13-28 agosto
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: lattughe, cicoria, endivia, carciofi, cipolle precoci
Trapianto: cavoli
Semina a piena terra: cima di rapa, cipolle precoci, rape, biete, lattughe, endivie, zucchine, spinaci, cicorie, scarola, prezzemolo, valeriana, finocchi, rucola, fagioli



tra luglio e agosto siamo nel pieno
della maturazione



siamo pronti a fare le conserve

antiche varietà

pomodori gialli, ottimi
per conserve e marmellate
Queste ultime varietà di antica origine
e poco coltivate in Italia mi sono
state inviate dal marchigiano Eduardo Lo Giudice,
ideatore e responsabile del progetto "Orto Antico",
attraverso l'amico Giosia Tiraboschi.
Sono cresciute molto bene
e hanno dato un buon raccolto.

Raccogliere i semi e conservarli per la semina del prossimo anno: consigli di Eduardo Lo Giudice.
Attorno ai semi di pomodoro c'è una gelatina contenente una sostanza che impedisce la germinazione. In natura, i semi cadono per terra e questa gelatina viene fermentata dai funghi e batteri nella terra durante l’inverno, ed il seme è pronto per germinare in primavera. Per avere una buona germinazione bisogna quindi far fermentare i semi per togliere questa gelatina prima di seccare i semi.
Per cominciare si individuano due o tre pomodori belli, sani e della prima fioritura, quindi sul livello più basso della pianta e ben maturi. Si taglia di traverso il pomodoro e si fa uscire fuori la polpa con un coltellino. Si estraggono i semi assieme al corpo gelatinoso che li contiene mettendoli in barattoli ben puliti con una etichetta autoadesiva portante il nome della varietà del pomodoro. Si conserva in ambiente fresco e all'ombra per circa 3 o 4 giorni sino a che non si crea una patina bianca in superficie formata da un fungo. Arrivato a questo punto si può togliere la patina e gettarla, si riempe il bicchiere di acqua, si agita un po’ottenendo così che i semi buoni e più pesanti, vadano a fondo, lasciando a galla la polpa fermentata e i semi vuoti. Facendo travasare l’acqua dal bicchiere si eliminano le parti leggere che galleggiano. Si riempie e si travasa fino a quando l’acqua non rimane limpida e i semi puliti. Si cola l'acqua e i semi in un passino e si sciacqua definitivamente. Poi si posano i semi umidi su un vetro, stendendoli con un coltellino e si fanno asciugare senza esporli al sole. Una volta ben asciutti si conservano germinativi per cinque anni.

4-12 settembre
12-26 settembre
verdure da taglio e leguminose
Semina in vivaio o semenzaio: lattughe invernali, cipolle bianche
Trapianto: cavoli
Semina a piena terra: cima di rapa, valeriana, cipolle precoci, finocchi, rucola, biete, ravanelli, carote, cipolle precoci, spinaci, endivie, cicorie, lattughe, rape, prezzemolo




Semine in autunno-inverno

Questa è la stagione dei finocchi, del trapianto delle insalate e cicorie invernali, verdi e rosse, della semina di piselli e fave, della messa a dimora delle cipolle e aglio in bulbo, della raccolta degli ultimi frutti, come i kiwi, ma anche di molti altri lavori quali la potatura di molti alberi da frutto, soprattutto dei piccoli frutti, la costruzione di piccole serre e ripari per l'inverno.

A proposito del Kiwi: il nome scientifico è Actinidia chinensis, è una pianta da frutto, o meglio una liana rampicante, originaria della Cina, vi sono piante maschio e piante femmina che producono i frutti che sono bacche ovali allungate con buccia robusta coperta da da una folta peluria, noi coltiviamo generalmente la varietà Hayward. Ha una polpa verde intensa, bianca al centro, con numerosi semi neri, è ricco di potassio e vitamina C (85 mg di vitamina C ogni 100 g), ma contiene anche vitamina E, calcio, fosforo, magnesio e il 16 % di fibra; ha azione dissetante e rinfrescante, diuretica e depurativa.
Quando si raccolgono i frutti, conviene spazzolare bene la buccia per eliminare, se presente, la polverina sopra la peluria: è un fungo chiamato botrytis cinerea (vedi foto a destra) e la malattia che ne deriva è chiamata Botrite, che fa marcire il frutto. Poi si possono deporre in sacchetti di plastica e, successivamente, per favorire la maturazione si mettono alcuni kiwi accanto ad una mela. Una volta maturi si conservano in frigo per pochi giorni.








4-11 ottobre
12-25 ottobre
verdure da taglio e leguminose
Semina a piena terra: cima di rapa, valeriana, finocchi, rucola, biete, ravanelli, carote, spinaci, endivie, cicorie, lattughe, rape, prezzemolo, piselli, fave
Trapianto: cavoli, cipolle precoci, carciofi, aglio e cipolle in bulbo
2-9 novembre
10-24 novembre
verdure da taglio, piselli, fave
Semina a piena terra: cima di rapa, piselli, fave
Trapianto: bulbilli di cipolla, cipolle precoci, carciofi, aglio
2-9 dicembre
10-23 dicembre
piselli, fave
Semina a piena terra: piselli, fave
Trapianto: bulbilli di cipolla, aspargi, carciofi, aglio