Chiesa di Ognissanti
NOVARA

L'antica chiesa di Ognissanti sorge sull'angolo di vicolo Ognissanti e via Silvio Pellico, nel centro storico della cittā.

Le sue origini sono remote, č giā ricordata nel 1124, al tempo di Litifredo, fra le chiese cittadine il cui clero č dispensato di recarsi presso la cattedrale per le preghiere del mattino durante le feste principali.

Viene poi citata nel 1132 fra i beni confermati al vescovo da Innocenzo II. Si presenta a tre navate, di quattro campate ciascuna, con abside semicircolare, dotata di un elegante tiburio ottagonale illuminato da monofore e bifore.

All'interno sono visibili alcuni affreschi, fra i quali una Madonna del Latte attribuita, dalla critica, a Giovanni de Campo, risalente alla metā del XV secolo.

Esternamente la muratura dell'edificio č in mattoni disposti in corsi regolari, eleganti archetti pensili che poggiano su mensoline variamente decorate in cotto, decorano la parte sottostante della grondaia.

Nel corso degli anni cinquanta, l'antico edificio religioso ha subito un'importante restauro strutturale tanto da modificare gli adattamenti avvenuti nel XVIII secolo e ricondurlo all'aspetto originale romanico.