Le news di Veveri: anno 2018 - testi e foto di Livio G. Rossetti - Livio Rossetti su facebook

Notizie del 2008 - Notizie del 2009 - Notizie del 2010 - Notizie del 2011 - Notizie del 2012 - Notizie del 2013 - Notizie del 2014 - Notizie del 2015 - Notizie del 2016
Notizie del 2017

Nell'impossibilità di ottenere la liberatoria per la pubblicazione delle immagini di persone che compaiono nelle foto di questa pagina, possiamo oscurare, a richiesta, il volto di chi non desidera comparire su questo sito.

Ai primi di dicembre, per la prima volta, è arrivato un albero di Natale, come negli altri quartieri di Novara, donati al Comune e posizionati nella città. Gli alunni dell'Artistico li hanno poi decorati.
Venerdì 7 dicembre si è riunito per la terza volta il Comitato Novara Nord, nato spontaneamente agli inizi dell'estate scorsa; il primo incontro è avvenuto a giugno alla presenza dell'assessore Moscatelli e del consigliere Franzinelli, capo dello staf del sindaco, il secondo a settembre alla presenza del sindaco Canelli, dell'on. Liuni, di Franzinelli, dell'assessore Perugini e del presidente dell'ASSA. Venerdì era presente l'assessore al bilancio Moscatelli e di un folto gruppo di abitanti di S. Antonio, di Veveri e Vignale.
Per circa due ore sono stati illustrati vari problemi, dalla sicurezza della rotonda di via G.Rossa, agli allagamenti nel cortile delle scuole elementari di Veveri, ai problemi di sicurezza della via Vignale, di via Lavizzari, ai problemi creati dal transito notturno dei merci lungo la ferrovia che transita verso nord a pochi metri da corso Risorgimento e dalle molte abitazioni site presso l'asse ferroviario, al semaforo tra corso Risorgimento e via Beltrami, ecc. Personalmente ho consegnato al coordinatore del Comitato e all'assessore Moscatelli un foglio con elencati alcuni problemi di Veveri e suggerimenti per risolverli (alcune foto sono state scattate da amici del Comitato Novara Nord in WhatsApp).

Multisala cinematografica e mercato ortofrutticolo, pronta la “variante” di Veveri, questo il titolo di un servizio apparso su La Stampa on-line a cura di Claudio bressani il 28/08/2018.
La variante al piano particolareggiato di Veveri è ormai quasi pronta e dovrebbe arrivare presto in Commissione e poi in Consiglio comunale. Prevede la realizzazione di una multisala cinematografica con una decina di schermi e di una nuova sede per il mercato ortofrutticolo all’ingrosso. La giunta, accogliendo la manifestazione d’interesse arrivata da Amteco Spa di Vercelli, lo scorso 20 febbraio aveva dettato gli indirizzi. Da allora il servizio Governo del territorio è al lavoro per mettere a punto gli elaborati tecnici e raccogliere i pareri dei vari soggetti che partecipano al piano.
Da tutti è arrivato il via libera pur con qualche sfumatura diversa. Il Comune è quasi pronti per l’esame della variante, cioè il completamento del parco commerciale dopo la prima fase, già realizzata. A settembre saranno firmati gli accordi convenzionali, poi si arriverà in Consiglio comunale.
È una variante semplificata e quindi la procedura sarà abbastanza snella, ma prevede comunque un doppio passaggio in aula, il primo per l’adozione e il successivo per l’approvazione definitiva. Oltre alla multisala, il Comune aveva chiesto di inserire nel nuovo progetto anche il mercato ortofrutticolo all’ingrosso, un centro cottura, dove saranno preparati i pasti per le mense scolastiche cittadine, e un asilo nido. Quest’ultimo era già stato previsto nel piano originario, sottoscritto nel dicembre 2014, ma in un’area diversa, a nord dell’autostrada e della linea ad alta velocità, all’interno di un parco pubblico che pure deve essere realizzato nell’ambito del piano. Il Comune ha accolto il suggerimento di spostarlo in una zona più vicina ai centri commerciali e quindi più comoda per coloro che ne saranno le principali fruitrici, le commesse che lavorano all’Esselunga e negli altri esercizi. L’area individuata è quella che, nel progetto originario, era destinata a un’isola ecologica, e poco distante era previsto anche un hotel, che è stato eliminato da tempo.

Da "NOVARA TODAY" del 19 agosto: ennesimo incidente a Veveri, un'auto sbanda e distrugge parzialmente la rotonda provvisoria all'incrocio tra Via Guido Rossa e Via Verbano. Anche in questa occasione la colpa è l'eccessiva velocità del veicolo proveniente da Via Rossa (è il più frequente!): dopo la rotonda di Via Cameri molti automobilisti, incuranti dei limiti di velocità, pensano di essere all'autodromo; poi arrivano alla rotonda di incrocio con Via Verbano e non riescono a frenare in tempo e, poco alla volta, distruggono i new jersey bianco-rossi posizionati nell'aprile del 2016. Ormai quasi tutte le settimane si assiste ad un incidente simile e il risultato è il lento disfacimento della rotonda provvisoria con brandelli di new jersey sparsi tutt'attorno. Si dovrà attendere ancora un anno per vedere la realizzazione della nuova rotonda, o così si spera!

Dal giorno 4 aprile, partendo dalla Piazza Martiri, la Via Vignale è interessata dal lavoro stradale connesso alla posa del cavo a fibre ottiche. Certamente l'arrivo della fibra è accolto da molti favorevolmente, anche se l'uso predominante che ne viene fatto da molti (scaricare giochini vari, film o altro con brevità di tempo o navigare più velocemente in internet), a mio parere, non giustifica rovinare il lavoro che è stato fatto da pochi anni per migliorare la viabilità di un luogo come il nostro, dove alta è la percentuale di persone anziane e di famiglie prive del PC e, quindi, della necessità di veloci collegammenti, dove quasi tutto il centro abitato è privo di attività economiche, industrie o liberi professionisti che necessitano di tali servizi.

Ai primi di marzo è stata ultimata e aperta la nuova stazione di servizio carburanti nell'area commerciale tra via Pavesi e Corso della Vittoria. La stazione, come già indicato l'11 gennaio, è gestita da Auto Gas Nord S.p.a.
Oltre a Gpl, benzina verde e diesel, la stazione offre la possibilità di ricarica per le auto elettriche e ha anche un interessante impianto di autolavaggio, una illuminazione a Led e, sopra le pensiline, un moderno impianto di pannelli solari.

Lunedì 5 marzo: un articolo di Claudio Bressani (La Stampa) dal titolo "Multisala, centro cottura e asilo nido: c’è il progetto definitivo su Veveri" annuncia che il piano è stato presentato dalla «Amteco» a completamento del parco commerciale «Nov’Aria». Il piano prevede la costruzione di una multisala cinematografica e l’asilo nido, una delle opere che devono essere realizzate a scomputo degli oneri di urbanizzazione: per quest'ultimo vi sarebbe una novità, poichè sarebbe previsto un nuovo sito a ridosso del polo commerciale che ne costituirà il principale bacino d’utenza. Con una delibera d’indirizzo la giunta comunale ha dato avvio alla variante al progetto sottoscritto nel dicembre 2014 con Amteco Spa. Nello stesso tempo Amteco è stata invitata a elaborare un progetto di variante che includa anche il centro cottura a servizio delle mense scolastiche e il nuovo mercato ortofrutticolo all’ingrosso.

Da giovedì 1° marzo, invece dell'arrivo della primavera è arrivata la neve. Nei prossimi giorni si alterneranno neve e pioggia e, naturalmente, un po' di gelo.

11 febbraio: quasi ultimata l'area di servizio carburanti in corrispondenza della rotonda di via Mario Pavesi, là dove è già in funzione il complesso commerciale formato da Esselunga e dal centro commerciale "Nov'Aria". L'annuncio apparso su "Novara Today" il 17 gennaio affermava che sarebbe stato uno di quei benzinai cosiddetti "senza marca". Questa mattina la marca (Q8) è invece ben visibile sulla struttura e appartiene ad una famosa catena di distributori carburanti già presente a Novara da anni. Dal cartello lavori si evince che il proponente è "Auto Gas Nord S.p.a." e da quanto si vede nell'area, sarà distribuito sia il GPL Auto, sia la benzina ecologica e il carburante diesel. Tale risultato era previsto nel progetto generale del comprensorio che prevedeva lo spostamento del distributore di gas GPL posto a nord dell'autostrada, presso il noto ristorante "Osteria del Laghetto".
Sempre in questi giorni su vari organi di stampa è apparsa la notizia che il 19 gennaio, i Carabinieri forestali hanno sequestrato in via preventiva un’area insieme a quattro mezzi di cantiere, tra i quali anche un frantoio mobile, a Novara, nei pressi dell’Esselunga, per gestione illecita di rifiuti. La ditta stava procedendo alla trito-vagliatura di materiale da demolizione e alla sua riutilizzazione all’interno dell’area. L’opera risulterebbe anche realizzata in difformità alla normativa edilizia. Da qui la denuncia del legale rappresentante della società proprietaria dell’area e committente dei lavori ed il rappresentante legale della ditta esecutrice delle opere. All’interno del cantiere la ditta stava procedendo alla trito-vagliatura di materiale derivante dalla demolizione di vari capannoni e costruzioni, posti sull’area, e alla loro riutilizzazione per una nuova destinazione commerciale. I lavori erano stati avviati da pochi giorni e una parte dei rifiuti era stata già utilizzata per effettuare riempimenti in sito. Inoltre, parte dei rifiuti sono stati depositati in area demaniale, a ridosso del corso di due rogge presenti nell'area, tra cui un settore della Fontana di Veveri.

27 gennaio: Il giorno della memoria, 10 febbraio, Giorno del ricordo.

Immaginate di osservare Veveri dall'alto, come su un piccolo velivolo leggero: questo è ciò che vedreste utilizzando le immagini, non proprio aggiornate, di Google Earth Pro, viste dal satellite Landsat/Copernicus. Non è più la visione piatta zenitale del nostro paese, ma abbiamo una visione quasi tridimensionale delle costruzioni.

Altre immagini satellitari di Veveri.