Appunti di Livio G. Rossetti

COME PREPARARE IL PROPRIO CURRICULUM

Questo documento contiene alcune informazioni utili alla stesura del proprio curriculum personale; indicazioni per affrontare i colloqui; un modello di questionario aziendale. Le finalità sono:
pensare al proprio vissuto
che cosa ho fatto? quali abilità ho acquisito? quali esperienze ho avuto?
orientare il proprio presente
dove sono arrivato?
preparare il proprio futuro
quale sarà la mia scelta? cercare lavoro? frequentare corsi di specializzazione o l'Università?
L'obiettivo che si potrà raggiungere al termine della lettura di questo documento sarà la preparazione del percorso selettivo in tutte le sue tappe, cioè: cercare un lavoro, preparare inserzioni, predisporre il curriculum personale, stilare un questionario aziendale, sostenere il colloquio, valutare le offerte.
Per fare ciò dovrete sapere che cosa è un curriculum, che cosa è un questionario, che cosa è un colloquio; dovrete saper scrivere un curriculum; dovrete saper compilare un questionario; dovrete saper gestire un colloquio, per saper essere l'artefice del proprio futuro.

Vi è un forte squilibrio tra domanda e offerta di impiego, nel contempo le Aziende chiedono professionalità sempre più sofisticate: questi fatti rendono importante e delicato il processo di selezione del personale. Per questo motivo dovrete mettere in campo strategie adeguate per valorizzare al massimo le vostre capacità e potenzialità.

LA SELEZIONE

La Psicologia e la Sociologia applicate ai problemi del mondo del lavoro hanno dato origine alla Psicosociologia industriale che ha prodotto personale specializzato nel processo selettivo ed ha fornito a questo strumenti per "misurare" le attitudini, l'intelligenza, le abilità manuali, le abilità tecniche, il temperamento, il carattere, gli interessi e gli atteggiamenti dei candidati.
L'Azienda è un complesso sistema sociale:ha una precisa architettura organizzativa interna articolata in parti coordinate e integrate tra loro. Ogni parte è composta da individui specializzati in una determinata funzione. Ogni individuo ha un diverso bagaglio di conoscenze, esperienze, atteggiamenti e mentalità: queste sono le risorse umane del sistema. L'organismo Azienda è un complesso sistema con:
  • persone
  • ruoli
  • relazioni
  • gerarchie.
La Direzione del personale ha il compito di selezionare il personale, cercando di mettere l'uomo "giusto" al posto giusto. La selezione è un insieme di operazioni che vengono effettuate da una Organizzazione che, per colmare le lacune del proprio organico, deve reperire degli individui in possesso dei requisiti fisici, psichici, sociali e culturali richiesti per poter svolgere le mansioni connesse con la posizione rimasta scoperta. Il processo selettivo indagherà, quindi, la personalità, le motivazioni, le capacità,la creatività, i bisogni e la comunicabilità dei candidati.

FASI DEL PROCESSO PRE-SELETTIVO

Si parte dal bisogno aziendale di colmare i vuoti dell'organico. Il personale incaricato della selezione preparerà l'identikit del candidato, i compiti che gli verranno attribuiti, la posizione all'interno dell'organizzazione, il grado richiesto di motivazione, il livello retributivo; definirà le caratteristiche di chi si sta cercando, il profilo del candidato ottimale, l'età, il titolo di studio, le esperienze e le abilità. Avendo chiarito le caratteristiche del candidato, l'incaricato della selezione attiva i canali del reclutamento. I più utilizzati sono:
  • le inserzioni
  • l'ufficio di collocamento
  • l'archivio aziendale
  • gli elenchi dei diplomati dalle scuole
  • le società per "procacciare cervelli.
I possibili candidati invieranno le loro domande; la Società otterrà un certo numero di curricula, cioè un certo numero di potenziali candidati.
Da questo momento inizia una prima selezione. Il selezionatore legge le domande e i curricula, esaminando la congruenza tra requisiti richiesti dall'Azienda e caratteristiche dei candidati. Cercherà, cioè, il profilo del candidato ideale in ogni profilo, così come risulterà dai curricula. Dopo la lettura, farà la "scrematura":
  • in una prima cartella metterà i curricula dei candidati non in linea con i requisiti richiesti; sono gli scartati
  • in una seconda cartella metterà i curricula dei candidati da considerare eventualmente in seconda battuta; sono quelli che non hanno particolari titoli di merito
  • in una terza cartella inserirà i curricula dei candidati in linea con i requisiti richiesti per l'ulteriore fase di selezione.
Per rimanere in gioco bisogna avere i requisiti e redigere un buon curriculum.

STRUMENTI DELLA SELEZIONE

Gli strumenti che il selezionatore utilizza hanno lo scopo di determinare il livello di conoscenze culturali e professionali dei candidati, di quantificare il potenziale dei candidati, di appurare il grado di adattabilità del singolo candidato, di chiarire le pretese del candidato. I più comuni strumenti selettivi sono:
  • Il questionario aziendale
  • Il colloquio di gruppo; si osservano le dinamiche di gruppo, il comportamento sociale del candidato.
  • Il colloquio individuale; serve a sondare la qualificazione professionale del candidato, le caratteristiche intellettuali, la personalità, le motivazioni.
  • Le prove testistiche; con l'uso di reattivi psicologici.
  • Le prove attitudinali; cioè le prove di uso del personal computer, dell'uso della lingua inglese, di contabilità, ecc.

L'esaminatore, al termine della prima fase selettiva, preparerà un dossier con i profili dei possibili candidati; attiverà eventuali ulteriori colloqui tra i candidati con i migliori profili, farà, quindi, la scelta finale. Come si può notare da queste prime indicazioni, per giungere alle fasi selettive appena descritte, bisogna superare lo scoglio dell'esame del curriculum. Il curriculum è infatti il mezzo principale di diffusione della nostra professionalità. Tra molti competitori, la nostra personalità dovrà emergere proprio durante la lettura del nostro curriculum. Ci si deve, dunque, rendere interessanti, comprensibili, utilizzando parole e frasi significative, non sprecando le parole, senza errori o cancellature. Il curriculum è una breve relazione autodescrittiva, è un piccolo trattato, non è un telegramma ma neppure un romanzo, deve essere personale, scritto in prima persona, scritto a mano solo se richiesto, scritto con sincerità assoluta ed equilibrio, e soprattutto deve essere ordinato.

IL CURRICULUM

Il curriculum dovrebbe essere contenuto in una pagina, metà dedicata ai dati personali, l'altra metà ai dati professionali. Una seconda pagina sarà occupata dalla lettera di accompagnamento. Ecco di seguito un modello di curriculum.

A) INFORMAZIONI PERSONALI

- Nome (Cognome, nome, e, se pertinente, altri nomi ed eventuale cognome da coniugata)
- Indirizzo (numero civico, strada o piazza, codice postale, città, Paese)
- Telefono (eventuale telefono e indirizzo d'ufficio o di altro recapito)
- Fax
- E-mail
- Nazionalità
- Data di nascita (giorno, mese, anno, luogo di nascita)
- (se richiesto, aggiungere: stato civile, per i maschi, la situazione militare, eventuale invalidità, tipo e % riconosciuta, cenni sulla situazione familiare se sposati, indicare professione del marito/moglie ed età dei figli)

B) ESPERIENZA LAVORATIVA

(iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente ricoperto)
- Date (da/a)
- Nome e indirizzo del datore di lavoro
- Tipo di azienda o settore
- Tipo di impiego
- Principali mansioni e responsabilità
(eventualmente i motivi perchè si è cambiato tale lavoro; in mancanza di tali dati, indicare anche i piccoli lavori estivi e le motivazioni)

C) ISTRUZIONE E FORMAZIONE

(iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun corso pertinente frequentato con successo, partendo dal più alto, es. laurea,master, diplomi)
- Date (da - a)
- Nome e tipo di Istituto o formazione
- Principali materie/abilità professionali oggetto dello studio
- Qualifica conseguita
- Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)
(se pertinente: soggiorni di studio all'estero, borse di studio con relativi riferimenti, titolo e argomento della tesi

D) CAPACITÁ E COMPETENZE PERSONALI

(acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali)
- Prima lingua (indicare la prima lingua)
- Altre lingue (Indicare la lingua e il livello, eccellente, buono, elementare in capacità di lettura, capacità di scrittura, capacità di espressione orale, eventuali certificazioni)

E) CAPACITÁ E COMPETENZE RELAZIONALI

(Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione è importante e in situazioni in cui è essenziale lavorare in squadra, ad es. cultura e sport, ecc.) - descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite.

F) CAPACITÁ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE

(Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attività di volontariato,ad es. cultura e sport, a casa, ecc) - descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite.

G) CAPACITÁ E COMPETENZE TECNICHE

(con computer,indicando sistema operativo, programmi, applicativi, eventuale patente ECDL, attrezzature specifiche, macchinari, ecc) - descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite.

H) CAPACITÁ E COMPETENZE ARTISTICHE

(musica, scrittura, disegno, ecc) - descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite.

I) ALTRE CAPACITÁ E COMPETENZE

(competenze non precedentemente indicate) - descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite.

L) PATENTE O PATENTI

M) ULTERIORI INFORMAZIONI

- inserire ogni altra informazione pertinente all’incarico richiesto

N) ALLEGATI

(se del caso, enumerare gli allegati al curriculum)

LETTERA DI ACCOMPAGNAMENTO

La lettera di accompagnamento deve essere scritta in modo ordinato, deve essere corretta, scritta a macchina o al computer, tutta in originale (mai usare fotocopie). La lettera di accompagnamento deve essere adattata alle circostanze: potreste inviare il curriculum in risposta ad una inserzione, oppure potrebbe essere una vostra iniziativa, oppure lo inviate su sollecitazione di un amico; potreste inviare i vostri documenti al Direttore del personale, ad una Ditta, ad una Agenzia.
Di seguito troverai due modelli di lettera: in base alle esigenze personali dovranno essere adattate.
Modello di lettera
(in alto, a sinistra)
Nome Cognome mittente
indirizzo
recapito telefonico
nome Città, li......
(in alto, a destra)
Spett. NOME DITTA
indirizzo
(oppure)
Alla cortese attenzione
del Dott.Nome
Capo Ufficio Personale...
OGGETTO: Offerta di collaborazione.
Spett. Ditta,
(oppure) Egr. Dott. Nome,
sono interessato a un eventuale inserimento al Vostro interno e mi permetto di inviarVi il mio curriculum vitae.(aggiungere eventuali motivazioni)
Ringrazio per la cortese attenzione e porgo distinti saluti.
Nome Cognome (scritti a macchina)
firma (a mano)
in allegato: curriculum
foto (solo se richiesta espressamente)
Se, invece, si risponde ad una inserzione, ad un annuncio apparso su di un giornale o un manifesto, allora la lettera deve far riferimento a ciò.
(in alto, a sinistra)
Nome Cognome mittente
indirizzo
recapito telefonico
nome Città, li ........
(in alto, a destra)
Spett..... NOME DITTA
indirizzo
(oppure)
Alla cortese attenzione
del Dott. ..........Nome
Capo Ufficio Personale.......
OGGETTO: Risposta a inserzione.
Spett. Ditta,
(oppure) Egr. Dott. ......Nome,
con riferimento alla Vostra inserzione del giorno..........u.s., apparsa sul quotidiano......Nome testata, invio, con la presente, il curriculum vitae richiesto.
Rimango in attesa di Vostra chiamata per un colloquio.
Ringrazio per la cortese attenzione e porgo distinti saluti.
Nome Cognome (scritti a macchina)
firma (a mano)
in allegato: curriculum

AZIONI DI PROMOZIONE

Immaginiamo, a questo punto, di cercare lavoro. Immaginiamo di essere "un nuovo prodotto" che deve farsi conoscere sul mercato del lavoro. Se rimaniamo a casa, aspettando che qualcuno ci riconosca tra mille e più candidati, che riconosca la nostra preparazione e professionalità, la nostra affidabilità, la nostra creatività, allora difficilmente troveremo un lavoro.
Dobbiamo comportarci in modo diverso: dobbiamo cominciare a considerare la ricerca del lavoro come un vero lavoro, da svolgere con metodo, mettendo in campo tutte le strategie, senza scoraggiarsi di fronte agli inevitabili insuccessi. Gli esperti dicono che, statisticamente, ogni 10 domande, con relativo invio di curriculum, può scaturire un colloquio e che ogni 10 colloqui può uscire un posto di lavoro.
In primo luogo dobbiamo individuare i nostri potenziali acquirenti: a chi mandare il nostro curriculum? In quale ambito territoriale? In quale settore?
Rispondere a queste domande vuol dire partire con il piede giusto. Vediamo ora come fare pubblicità a noi stessi.
Per farci pubblicità possiamo utilizzare tre canali assai diffusi:
  • Inserzioni
  • Contatto diretto
  • Head Hunters

Per svolgere con metodo il nostro lavoro di ricerca è indispensabile tenere uno schedario, ordinato, per settori e ditte.
Le INSERZIONI possono essere passive o attive.
E'passiva quando noi la troviamo pubblicata sui quotidiani o su periodici specializzati. Eccone una:

- STUDIO LEGALE -
in Novara
Ricerca Laureato/Diplomato
compenso correlato a livello capacità
Inviare dettagliato curriculum a
PUBBLIMAN - XXX
28100 Novara
La ricerca dell'inserzione giusta deve tener conto della propria preparazione e del proprio titolo di studio, oltre che della località e del settore. L'inserzione è attiva se la prepariamo noi e la pubblichiamo su quotidiani o su pagine apposite (come Cercolavoro Giovani del Sole 24 ore).
Eccone un esempio:

- Ventiduenne -
diplomata perito aziendale
inglese e francese
computer Office,
precedenti esperienze
cerca impiego ufficio/Azienda/Ente
Tel. (02) 940013 -ore pasti-

Il contatto diretto lo si fa presendandosi personalmente, con il curriculum, al responsabile del personale delle varie Aziende, contattando piccoli imprenditori, commercianti, ecc. E' un lavoro faticoso che deve essere programmato con cura, preparando elenchi, indirizzi, numeri telefonici, ma che, a volte, può dare migliori risultati.
Le Head Hunters sono Aziende specializzate che raccolgono curricula, li selezionano e forniscono alle Ditte la prima scrematura. Per inviare il proprio curriculum a tali Società bisogna, però, essere veramente in gamba!

IL COLLOQUIO

Se avete superato le tappe precedenti, allora potreste essere chiamati a sostenere il colloquio, generalmente individuale, a volte di gruppo. Duante il colloquio dovrete far emergere la vostra personalità. Durante il colloquio vi verrà chiesto di:

  • illustrare le tappe della vostra vita (è come raccontare a voce il vostro curriculum)
  • manifestare le vostre aspettative e i vostri progetti
  • presentare le vostre motivazioni e le vostre richieste.
A volte, durante il colloquio, verrete sottoposti a prove attitudinali> di dattilografia, di contabilità, verrete messi davanti ad un computer per esaminare le abilità da voi indicate nel curriculum, dovrete dimostrare le vostre conoscenze in campo linguistico. Alcune Aziende, particolarmente le più grandi, avendo personale qualificato, sottopongono i candidati a prove testistiche: generalmente sono test attitudinali, di intelligenza, di personalità. I test sono un insieme di problemi da risolvere, di veri e propri questionari, di figure da interpretare, di disegni da eseguire, di frasi da completare, di domande di cultura generale, prove di abilità e buon senso, ripetizione di numeri, significato di parole, completamento di figure, disegni con cubi.
Alcuni di questi test sono classificati con sigle o nomi di coloro che li hanno preparati: Test Wechsler, V.a.i.s., Matrici di Raven, W.P.c.t., P.i.t., O.t.i.s., Tat e macchie di Rorschach, Test dei colori. E' importante, durante tali prove, rimanere calmi, non falsare le risposte, esprimersi liberamente. Quasi sempre le Aziende chiedono di compilare, durante il colloquio, un questionario opportunamente predisposto: vedrete dall'esempio di seguito riprodotto, che le domande ricalcano da vicino le indicazioni del curriculum.

IL QUESTIONARIO

Per poter compilare il questionario aziendale in breve tempo, bisogna presentarsi al colloquio sapendo a memoria il proprio curriculum. Ogni Azienda prepara il proprio questionario, quindi non è detto che quello qui di seguito riprodotto sia identico a quello che dovrete compilare, ma certamente sarà simile. Esercitatevi più volte e, soprattutto, non barate!


Azienda X Spa - Direzione del personale La preghiamo di voler cortesemente compilare questo questionario per uso amministrativo interno, fornendo le notizie richieste. Grazie. Città, li......................................................... Cognome..................Nome..................................... Luogo di nascita.........data di nascita.......................... Stato civile....composizione della famiglia....................... (se coniugato).................................................... Altezza....peso...occhi.....capelli.............................. comune di residenza........Prov.....CAP.......................... indirizzo..........Tel.(prefisso...)............................. Titolo di studio (barrare la casella e dettagliare) Licenza media ................................................... Diploma professionale........in.......(nome)..................... tipo........................................ data.......(o anni scolastici)................... voto.............................. Maturità................... in..........(nome)........ tipo................................................... data.....................(o anni scolastici) voto......./100 Laurea............................. in....................(nome) Università............................................ data...........................(o anni scolastici) voto.........../110 tesi su........................................................ Specializzazione.................... in....................... presso.................................................. data......................................... Altre esperienze di formazione culturale....................... Lingue straniere conosciute: 1...........................................Livello..xxx xx x 2...........................................Livello..xxx xx x 3...........................................Livello..xxx xx x Stenografia........Computer.................................... Sistemi...................Pacchetti applicativi................ Patente d'auto, tipo.....................Possesso d'auto: SI/NO Posizione militare: idoneo............esonerato................ riformato........................................................ servizio prestato presso......................................... Invalido civile...del lavoro..............Invalidità...........% Handicap........................................................ Situazione lavorativa attuale................................... Azienda......................................................... Posizione ricoperta............................................. Mansioni espletate.............................................. Stipendio lordo annuo.......................................... Precedenti esperienze di lavoro................................ Competenze professionali accumulate............................ Quali referenze e quale documentazione possiede?...................................................... Disponibile a trasferirsi presso altre sedi regionali....................................................... nazionali....................................................... europee.....o internazionali.................................... Descrivete gli interessi professionali e non Professionali.................................................. Extralavorativi................................................ Hobby e passatempi............................................. Motivazioni e aspettative lavorative........................... ............................................................... Quali soddisfazioni Lei cerca nel lavoro?...................... .............................................................. Che cosa l'ha spinta a contattare la nostra Azienda?...................................................... Che cosa si aspetta quanto opportunità, livello economico, gratificazioni?............................ Firma ..........................
Il questionario raccoglie le informazioni già inserite, in gran parte, nel curriculum: vi deve essere coerenza tra i due. A volte si aggiungono domande del tipo:
Quali sono i valori che contano di più nella sua vita?.............................................................................. Provi a descriversi con 3 aggettivi..................................... Quali sono i suoi pregi?...................................................... Quali i suoi difetti?.............................................................


Quindi:
  • mandare a memoria il curriculum
  • esercitarsi nella compilazione del questionario
  • scrivere con grafia leggibile
  • scrivere con ordine senza fare cancellature
  • nessuna omissione o bugia.

ULTIMI SUGGERIMENTI

7 raccomandazioni

  1. Contattare attivamente molte Aziende, inviando il curriculum
  2. Compilare con la massima cura il curriculum
  3. Perfezionare la propria immagine
  4. Acquisire una buona conoscenza del proprio curriculum
  5. Comportarsi con intraprendenza na senza strafare nel colloquio di gruppo
  6. Durante il colloquio individuale entrare in sintonia con l'interlocutore, mettendo in risalto la propria personalità, ma evitando di "sedurre" il selezionatore
  7. Affrontare le varie prove con serenità, vincendo l'ansia e rimanendo fedeli alle proprie convinzioni e ai propri valori.

Suggerimenti

Valorizzate la vostra immagine: l'abito non fa il monaco, ma i fattori esteriori hanno il loro peso. Dunque prestate attenzione:

  • al vostro abbigliamento
  • al viso
  • alle mani
  • al comportamento
Dovete imparare a comunicare la vostra immagine sociale. Ricordatevi, le Aziende cercano dei collaboratori:
  1. preparati
  2. seri
  3. motivati
  4. competenti
  5. onesti
  6. coerenti
  7. con buona volontà
  8. con determinazione
  9. con una discreta immagine



Comportatevi con:
  • naturalezza
  • serenità
  • autenticità
  • modestia
  • onestà
  • tolleranza
  • cortesia
  • autocontrollo
  • soprattutto entusiasmo
  • creatività
Evitate l'evasività, la seduttività, l'aggressività e l'arroganza e...

evitate di arrivare in ritardo!