Castiglione della Pescaia

Foto di Livio G. Rossetti, 10-17 giugno 2018

Ritornavo con Anna sempre volentieri a Castiglione della Pescaia, un piccolo borgo che estende il suo territorio da Punta Ala, alle Rocchette, a Roccamare, lungo splendide spiagge sino al centro storico e al portocanale e, al di lÓ del ponte che con le paratie sottostanti regola il deflusso delle acque maremmane al mare, alla lunga e naturale spiaggia con le dune e la pineta che giunge a Marina di Grossetto.
A breve distanza dal ponte, parallela alla SP 158, in via Montecristo, si trova il Piccolo Hotel, gestito da molti anni da Maria e dalla sua stupenda famiglia.
Quest'anno, per la prima volta sono purtroppo solo: Anna Ŕ mancata un anno fa. Senza di lei la camera sembra vuota, sono solo a pranzo al tavolo che ci ha visti insieme per tanti anni, sono solo sotto l'ombrellone e mi fa compagnia un libro. Con lei ti godevi quella breve vacanza con le lunghe passeggiate mattutine che ora non faccio pi¨, con lei entravo in acqua, oggetto che io non amo perchŔ non so nuotare, solo per starle vicino, e quest'anno ho bagnato solamente i piedi. In luoghi come questo sei felice solo quando sei in compagnia di qualcuno che ami!


Dalla spiaggia di Castiglione lo sguardo spazia in uno scenario da favola: a sinistra, dopo la lunga falce di dune e pinete, si vedono i Monti dell'Uccellina sino alla punta di Talamone, poi l'Argentario al di lÓ della laguna di Orbetello. Al centro, in lontananza, l'isola del Giglio e la sperduta isoletta di Montecristo. A destra le propaggini dell'Elba.

Ma Castiglione presenta un altro spettacolo naturale, le nubi. Quando si va in spiaggia capita, in alcuni giorni, che dall'interno o dal mare comincino a formarsi grandi luvoloni bianchissimi ce salgono verso il cielo. A volte il cielo si rannuvola con nubi scure che minacciano forti temporali. A volte i due fenomeni si combinano e il cielo diventa uno spettacolo che a casa mia non Ŕ concesso vedere. Piove molte volte nella vicina Grosseto e in altre localitÓ attorno, e a Castiglione nulla. In oltre vent'anni credo di aver subito due o tre brevissimi temporali, quelli che durano meno di quindici minuti.

Mercoledý 6 giugno Ŕ capitato uno di questi temporali. Mi hanno svegliato i tuoni di buon mattino. Mi alzo e dal balcone vedo giungere una nube colorata come mai avevo visto: la macchina fotografica Ŕ sempre pronta sul tavolino. Inizio a scattare foto alle 04,38 e, dopo la decima foto, scompare la nube rosata. Qualche secondo di silenzio e poi il breve filmato di pochi minuti con un rovescio d'acqua e venti forti. Alle 04,54 tutto era finito. L'accumulo di calore dei giorni precedenti ha innescato il temporale che in pochi minuti ha rinfrescato l'aria. Evento raro a Castiglione.